Un grande ritorno: il sabot!

Perfetti per la vita da città tra casa e lavoro, favolosi per un weekend di relax.


Il protagonista della vita fashion negli anni Settanta ai piedi delle figlie dei fiori, amato per il suono tamburellante di libertà, il sabot veniva abbinato a gonne colorate, gipsy, cappelli larghi o coroncine di fiori.

Negli anni 90 trova una seconda vita con la punta più affusolata e il tacco più sottile, entrando così in outfit più eleganti e raffinati, perfetti con la calza a rete e il tailleur per una donna in carriera che non ha paura di farsi notare.

Ed eccolo di nuovo tra noi con un tacco grosso abbinato a pantaloni a palazzo magari, per un abbinamento comodo e facile da realizzare, ma che slancia la figura. Si può aggiungere un top e una semplice giacca e il gioco è fatto!



Se invece l'animo romantico anni '70 prende il sopravvento, potete lanciarvi in un outfit bohémien con gonna morbida o vestitino e abbinarci un sabot dallo stile retrò... non dimenticate orecchini lunghi e collane però!




Insomma, dopo tanti giorni passati in ciabatte a casa... portiamo fuori la comodità di un bel sabot in morbida pelle! C'è solo l'imbarazzo della scelta!






Sabot texano










Sabot spuntato con tacco

15 visualizzazioni
CONTATTACI

2020 Milla Torino